Giochi online, “rinnovatemi l’abbonamento o infetto tutti”. Giovane rintracciato dalla Postale

giochi

Giochi online, un giovane minaccia di infettare mezzo mondo se non rinnovano l’abbonamento. E’ successo nelle Marche e il ragazzo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per procurato allarme.

L’indagine è partita da un commento che il ragazzo ha postato in uno dei tanti giochi online: “si fa honor ne reputazione quindi toglietemi sto cavolo di ban altrimenti chiudo per sempre il mio aka. sono a casa in quarantena e nn posso nemmeno giocare….. o me lo riaprite istant o esco e infetto mezzo mondo sappiatelo”. Ad aggiungere un altro dettaglio è la Polizia Postale, il gamer utilizzava il nickname “Kaiser Soze”.

A quanto pare il ragazzo avrebbe minacciato di uscire da casa e infettare tutti con il Coronavirus.

Gli accertamenti sono partiti dalla società titolare della piattaforma informatica di giochi online che ha subito avvertito l’FBI (Federal Bureau of Investigation) che, dopo aver acquisito dalla software-house americana i dati di registrazione dell’utente ed aver verificato che si trattava di un italiano, li ha trasmessi al Centro Nazionale Anticrimine Informatico e per la Protezione delle Infrastrutture Critiche della Polizia Postale.

Le indagini, di altissima complessità informatica – aggiungono dalla Polizia Postale-  trattandosi di sistemi di anonimizzazione utilizzati per la navigazione, hanno consentito di accertare che i collegamenti erano stati eseguiti attraverso una connessione proveniente dalle Marche.

Inoltre alla Polizia non è sfuggito nessun particolare. Attraverso ulteriori, contestuali approfondite indagini tecniche e tradizionali, è stato verificato che l’account non era in uso al soggetto registrato, ma di un altro soggetto, reale utilizzatore della piattaforma di giochi online.

Il giovane, visti gli elementi raccolti a suo carico, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per procurato allarme.

IL CONSIGLIO – Un fatto che fa riflettere non solo adesso in tempi di Covid ma anche quando finisce la quarantena. I giochi online sono infatti oggi più che mai “luoghi” frequentati sempre da più giovani e l’attenzione da parte dei genitori deve restare alta per evitare dipendenza e violenza.

clicca mi piace nella pg Facebook d’Intreccio.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *