Fake news, la Commissione Europea detta nuove regole. COMPILA IL QUESTIONARIO

fake news

fake news

Stop alle fake news, è questa la linea d’azione della Commissione Europea, che chiama i cittadini e non solo a rispondere ad un questionario. I risultati dello studio determineranno i nuovi provvedimenti utili a rafforzare le corrette informazioni e prevenire la diffusione della disinformazione online.

Il questionario, a risposta chiusa, è disponibile (vedere sotto) per i cittadini, per le associazioni, o persone giuridiche in generale, e per i giornalisti, e ha lo scopo di raccogliere maggiori informazioni in base all’esperienza, anche professionale, di ogni campione in materia di fake news e disinformazione online.

E’ possibile rispondere al questionario, fino al 23 febbraio, in qualsiasi lingua dell’Unione Europea e il target è formato da: cittadini, piattaforme di social media, editoria (emittenti, stampa, agenzie di stampa, media online ecc ecc), accademie e organizzazioni.

I risultati del sondaggio sulle fake news saranno pubblicati, poco dopo la fine del periodo di consultazione, e aiuteranno la Commissione Europea a valutare l’efficacia delle azioni attualmente in atto ma soprattutto servirà a valutare la necessità di ridimensionare e introdurre nuove azioni utili ad affrontare i diversi tipi di false notizie.

CLICCA MI PIACE NELLA PAGINA FACEBOOK D’INTRECCIO.EU

La Commissione Europea raccoglierà informazioni su:

  • Definizione di fake news e loro diffusione online;
  • Valutazione delle misure già adottate da piattaforme, società di media e organizzazioni della società civile per contrastare la diffusione di informazioni false online;
  • Portare avanti azioni future per rafforzare le informazioni di qualità e prevenire la diffusione della disinformazione online.
  1. Per rispondere al questionario come cittadino CLICCA QUI
  2. Per rispondere al questionario come persona giuridica o giornalista CLICCA QUI

In qualsiasi momento è possibile salvare la bozza del questionario e riprenderla in un secondo momento. Il contributo inoltre una volta inviate le risposte è scaricabile .

La Commissione Europea, ad ogni modo, sta lavorando a una legislazione che supporti la creazione di un vero mercato unico digitale dei contenuti e la promozione della libertà e del pluralismo dei media in Europa. L’obiettivo dell’Ue inoltre è quello di assicurare un quadro normativo, specie per quanto riguarda il diritto d’ autore, affinché tutti i cittadini possano beneficiare pienamente delle grandi opportunità offerte da un mercato unico digitale, veramente connesso.

Nel contesto delle piattaforme e delle reti di social media, la Commissione affronta le varie sfide relative alle fake news e alla disinformazione online e alla diffusione dei contenuti illegali.

PER SAPERE DI PIU’ SULLE FAKE NEWS CLICCA QUI 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *