Mia: “I bulli non mi fanno paura”. La storia di una bambina che sconfigge il bullismo

Mia è una bambina che a scuola ha subito un episodio di bullismo; una sua compagna di classe, insieme ad altre bambine, durante la ricreazione, l’ha presa in giro per il modo di vestire.

La maggior parte dei casi di bullismo nascono tra i banchi di scuola, tra ragazzi della stessa età, dove vittime e bulli sono a stretto contatto quotidiano. Mia è una ragazzina che ha cambiato quartiere e si è trasferita in una nuova scuola, e dopo essere stata schernita ha avuto la forza di reagire, di mettere all’angolo la bulla e non solo.

Mia, ad ogni modo, non è una bambina reale, ma la protagonista del libro “I bulli non mi fanno paura”, un progetto editoriale OSM Kids, edito da Engage.

La storia però è del tutto vera. “I bulli non mi fanno paura” è un libro adatto ai bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado, che tratta con straordinaria competenza non solo l’interazione che avviene tra i bulli e le vittime, ma mette in gioco anche il terzo attore, lo spettatore, che se pur non protagonista del bullismo, ha un ruolo fondamentale.

Il libro inoltre concentra, in poche pagine, dai caratteri grandi e accompagnate da vignette, tutti gli aspetti del fenomeno. “I bulli non mi fanno paura”, ha diverse chiavi di lettura, non presenta solo il problema ma getta le basi per quella che potrebbe essere la soluzione reale ad un fenomeno sociale sempre più diffuso.

Gli studenti hanno, dunque, la possibilità di capire:

  • cos’è il bullismo, nel caso in cui non siano mai stati in contatto con questa realtà;
  • la vittima ha l’opportunità di capire intanto che il bullismo è un fatto, purtroppo, comune a tanti bimbi, e poi che può reagire;
  • lo spettatore può imparare a reagire staccandosi dal leader del gruppo e magari a denunciare, ad esempio agli adulti, le prepotenze del bullo.
  • il bullo infine ha la possibilità di capire che la sua notorietà tra il gruppo dei pari potrebbe avere le ore contate!

Il libro è a disposizione di tutte le scuole. Ma cosa fare per averlo? A rispondere è Katia  Pavasini, responsabile del progetto.

Come è nata l’idea “I bulli non mi fanno paura”?

“L’idea nasce dall’osservazione della realtà: il fenomeno del bullismo è quasi ogni giorno al centro delle cronache più cupe del nostro e di altri Paesi. Bambini e ragazzi vittime di prepotenze al punto da non pensare di avere la forza, la fermezza per opporvisi. Ecco noi, con “I bulli non mi fanno paura”, abbiamo voluto mettere a disposizione dei ragazzi delle scuole primarie uno strumento che insegnasse loro come sia possibile, non solo sopravvivere un bullo, ma contrastarlo efficacemente non perdendo mai (più) la propria tranquillità. “I bulli non mi fanno paura”, rientra nel progetto editoriale OSM Kids, di Engage editore, si tratta di una collana di libri dedicati all’infanzia, che ha lo scopo di aiutare i bambini, attraverso le sue pubblicazioni, a diventare adulti consapevoli e responsabili”.

Quali scuole e quanti studenti hanno partecipato al progetto?

Attualmente le scuole coinvolte nel progetto sono state 5 con più di 100 studenti, ma anche l’Ospedale Bambino Gesù di Roma e l’Ospedale dei Bambini di Palermo hanno ricevuto le nostre pubblicazioni grazie all’adozione fatta da EdiliziAcrobatica, un’azienda che crede nel progetto educativo OSM Kids.

Dov’ è possibile trovare il libro?

Tutti i nostri libri sono acquistabili su Amazon, iTunes store o sul sito www.paoloruggeri.it

Come può fare una scuola ad avere il libro, in modo da distribuirlo ai propri alunni?

Tutte le scuole che desiderino ricevere le nostre pubblicazioni possono scriverci all’indirizzo: info@ paoloruggeri.it

Quali sono i progetti futuri?

Abbiamo in lavorazione due nuovi volumi: uno inerente le difficoltà di apprendimento scolastico e uno sulle possibili difficoltà che possono nascere nel rapporto con i genitori.

All’interno del libro, inoltre, è possibile leggere alcuni commenti scritti dai bambini e vedere dei disegni sul bullismo.

Clicca mi piace nella pagina Facebook 

Condividi anche su:

2 pensieri su “Mia: “I bulli non mi fanno paura”. La storia di una bambina che sconfigge il bullismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *