Bando Pon, al via la seconda edizione di “Scuola al Centro”

Il ministero dell’Istruzione lancia la seconda edizione di “Scuola al Centro”, il bando pubblico per l’inclusione sociale e lotta al disagio. L’avviso ha lo scopo di garantire l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico soprattutto nella aree a rischio e in quelle periferiche.

Tempi e modalità – Il bando è rivolto per tutte istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado, scade giorno 9 maggio 2018 alle ore 15.00 e farà fede l’inoltro online. Inviare la domanda di partecipazione è semplice e basta caricare la documentazione richiesta al link http://www.istruzione.it/web/istruzione/pon/2014_2020.

Il bando ha  come obiettivo strategico quello di aprire le scuole oltre i normali orari di svolgimento delle lezioni e tempi della didattica curricolare per le studentesse e per gli studenti e le loro famiglie. Dunque istituti aperti: nel pomeriggio, nei fine settimana, nei tempi di sospensione dell’attività didattica, diventando in questo modo spazio di comunità in aree di particolare disagio abitativo e con elevato tasso di dispersione scolastica.

Nel bando sono coinvolti, infatti, gli enti locali responsabili di servizi: mense, trasporti, gestione degli immobili adibiti ad uso scolastico, che possono contribuire ad ampliare significativamente l’offerta formativa nelle istituzioni scolastiche soprattutto delle aree periferiche i cui alunni spesso non hanno molte opportunità di accedere a iniziative extracurriculari.

Finanziamento – Ogni progetto formativo si compone di più moduli, per un costo complessivo massimo di €40.000,00 per gli istituti fino a 1.000 studenti e di € 45.000,00 massimo per gli istituti con più di 1.000 studenti. L’importo complessivo del progetto è comunque dato dalla somma del valore finanziario dei singoli moduli definito dall’istituzione scolastica

Moduli 

  1. Laboratori di potenziamento della lingua straniera
  2. Iniziative per il contrasto alla violenza nei contesti scolastici, promozione della parità di genere e lotta alla discriminazione e al bullismo
  3. Laboratori di innovazione didattica e digitale  e uso consapevole della rete
  4. Laboratori di musica strumentale; canto corale
  5. Laboratori di arte; scrittura creativa; teatro
  6. Laboratori creativi e artigianali per la valorizzazione delle vocazioni territoriali
  7. Laboratori di educazione interculturale e ai diritti umani
  8. Laboratori di educazione finanziaria e al risparmio
  9. Laboratori di educazione alimentare
  10. Modulo formativo per i genitori

CLICCA MI PIACE NELLA PAGINA FACEBOOK D’INTRECCIO.EU

Durata – I moduli finanziati, si legge nel bando, prevedono una durata di 30, 60 o  100 ore. La durata, ad ogni modo, non può mai essere inferiore a 30 ore.  L’intero progetto formativo può essere realizzato negli anni scolastici 2018-2019 e 2019-2020

Numero di alunni – Per ogni modulo è possibile coinvolgere 15/20 studentesse e studenti. In ogni caso per avviare un modulo è necessaria l’iscrizione di almeno 15 studenti. Il riconoscimento economico massimo da parte dell’Autorità di Gestione del PON 2014-2020 è basato su 20 partecipanti ma è consentito iscriverne un numero maggiore anche per “compensare” eventuali rinunce o abbandoni in itinere. Si precisa, riporta il bando, che l’attività di un modulo deve essere immediatamente sospesa dopo il secondo incontro consecutivo che faccia registrare meno di 9 partecipanti.

⇒ E’ possibile realizzare il progetto anche in luoghi diversi dai normali contesti formativi

Sono ammesse alla procedura selettiva le sole proposte progettuali che:

  • a) provengano dalle Istituzioni scolastiche ed educative statali;
  • b) siano presentate nel rispetto dei termini previsti (fa fede l’inoltro on line) dal presente Avviso;
  • c) indichino gli estremi della delibera del Collegio dei docenti e del Consiglio di Istituto che preveda l’adesione generale alle azioni del Programma Operativo Nazionale ovvero, in mancanza, specifica delibera di adesione al presente progetto;
  • d) rispettino le tipologie di moduli sopra indicate;
  • e) siano state compilate on line e trasmesse con firma digitale;
  • f) provengano da Istituzioni scolastiche il cui conto consuntivo relativo all’ultima annualità sia stato approvato dai revisori contabili.

Le indicazioni operative più dettagliate sono pubblicate sia sul portale http://pon20142020.indire.it/portale oppure  http://www.istruzione.it/web/istruzione/pon/2014_2020

Clicca qui per leggere il bando completo

Condividi anche su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *